I criteri di formazione delle liste d'attesa

 

In coerenza con il Piano di Governo delle Liste di Attesa 2010-2012 tutt'ora vigente, Regione Lombardia ha individuato criteri di priorità (D.G.R. n.IX/1775 del 24 maggio 2011) per garantire l'accesso alle prestazioni diagnostiche, terapeutiche e riabilitative di assitenza specialistica ambulatoriale e di ricovero entro tempi di attesa adeguati alle necessità cliniche del cittadino utente del servizio sanitario. Una recente integrazione (D.g.r. n.X/3993 del 4 agosto 2015) ha semplificato le classi di priorità a disposizione del Medico riallineandole alle categorie previste dal Piano Nazionale. Per ciascuna richiesta di prestazione ambulatoriale o di ricovero il Medico, in base alla valutazione clinica, deve attribuire la priorità adeguata e riportare in ricetta il relativo contrassegno. Il tempo previsto dalla classe di priorità decorre a partire dal momento in cui l'utente richiede la prestazione.

 

Data ultima modifica a questa pagina: 27/04/2018 - Funzione aziendale responsabile della pubblicazione: Amministrazione dell'attività specialistica ambulatoriale