Diritti e doveri

 

Informazioni sulle prestazioni

Il cittadino ha il diritto:     

  • ad essere informato sulle possibilità di offerta dell’Azienda: prestazioni, tempi d’attesa, tempi di referto e tariffe, affinché possa scegliere consapevolmente
  • a ricevere informazioni chiare, corrette e complete relative a come e dove ottenere le prestazioni di cui necessita
  • a ricevere promemoria scritto (fogli informativi) per prestazioni che richiedono una preparazione

Il cittadino ha il dovere:      

  • di chiedere ulteriori informazioni e precisazioni se qualche cosa non è comprensibile
  • di ritirare i fogli informativi per le prestazioni per cui sono predisposti
     

Procedure di prenotazione

Il cittadino ha il diritto:      

  • di poter ottenere la prenotazione di visite ed esami agevolmente (possibilmente telefonica o con orari di sportello adeguati)
  • ad essere inserito nelle liste di attesa secondo criteri oggettivi e dichiarati

Il cittadino ha il dovere:      

  • di richiedere la prestazione presso un’unica sede, quella che sceglie, ma solo quella, per evitare lievitazione dei tempi d’attesa e sprechi di risorse
     

Accoglienza e personalizzazione

Il cittadino ha il diritto:      

  • ad un rapporto con gli operatori tale da limitarne i disagi, mettendolo in condizione di esprimere i suoi bisogni nel rispetto della massima riservatezza. Il personale deve rivolgersi utilizzando il Lei senza ricorrere ad appellativi confidenziali
  • ad essere assistito con premura ed attenzione e trattato con cortesia indipendentemente dall’età, sesso, razza, religione, opinioni politiche, ceto sociale e condizioni di salute, senza favoritismi, clientelismi e abusi
  • di esprimere soddisfazione e/o reclamo per il trattamento ricevuto, di segnalare suggerimenti migliorativi attraverso moduli prestampati, disponibili a richiesta dell’interessato presso ogni Servizio/Divisione

Il cittadino ha il dovere:      

  • di rispettare gli altri utenti, gli operatori, le regole organizzative dell’Azienda
  • l'utente, per le prestazioni erogate dal Servizio Sanitario Nazionale, non può scegliere l'Operatore, ma deve accettare quello che l'Azienda mette a disposizione
  • di rispettare gli orari di visita ai degenti, è concesso di rimanere oltre l'orario di visita solo alle persone provviste di permesso scritto rilasciato dall'A.O.
     

Rispetto dei tempi

Il cittadino ha il diritto:      

  • alla presenza dei Sanitari negli ambulatori per il tempo stabilito. Il rispetto degli orari è dovuto da tutto il personale: medici ospedalieri, specialisti, sia convenzionati che dipendenti e personale non medico
  • a sollecita rettifica in caso di eventuali contrattempi ed alla riprogrammazione della nuova prenotazione, compatibilmente con la disponibilità dell’utente 

Il cittadino ha il dovere:      

  • di rispettare gli orari di appuntamento
  • di comunicare per tempo, almeno 24 ore prima, la rinuncia a prestazioni già programmate per evitare sprechi di tempo e risorse
     

Ritiro referti

Il cittadino ha il diritto:      

  • a poter ritirare i referti degli esami effettuati nei tempi dichiarati

Il cittadino ha il dovere:      

  • di ritirare i referti degli esami effettuati entro il termine di 30 giorni
  • in caso di mancato ritiro è dovuto il costo intero della prestazione (Legge n. 412/’91 art.4)
     

Informazioni sulla malattia

Il cittadino ha diritto:

  • ad essere informato con parole semplici sul decorso della sua malattia, sulle indagini diagnostiche, sulle terapie cui verrà sottoposto, sui farmaci prescritti, affinché sia consapevole e partecipe delle cure. Il malato, ai sensi di quanto previsto dalla Legge n. 675/’96, può individuare una persona autorizzata a ricevere informazioni sul suo stato di salute
  • a non essere assoggettato a qualsiasi tipo di sperimentazione se non da lui autorizzata, sulla base di precisa informazione
  • se il congiunto è minorenne ad essere informato sugli accertamenti e sulle prestazioni erogate. E’ inoltre concessa la presenza per un ruolo attivo e consapevole nell’assistenza al minore (L.R. n. 48/1988). La permanenza nei reparti ospedalieri (in caso di ricovero) anche di notte è concessa ai congiunti di pazienti con età superiore ai 65 anni
  • al rispetto del segreto professionale per tutti i dati relativi alla patologia.

Il cittadino ha il dovere:

  • di presentare la documentazione sanitaria di cui è in possesso
  • di fornire tutte le informazioni utili alla formulazione della diagnosi
  • di chiedere informazioni e precisazioni su quanto non è risultato comprensibile
  • di tener conto delle indicazioni, dei pareri e delle prescrizioni fornite dagli operatori sanitari
     

Dimissione

Al momento della dimissione il Medico curante dell'U.O. Le consegnerà per il Medico di Medicina Generale la lettera di dimissione, datata e firmata che deve contenere tutte le informazioni relative al ricovero sufficienti e necessarie a garantire la continuità assistenziale.

Nel caso in cui dopo la dimissione necessiti di ulteriori cure (assistenza domiciliare, riabilitazione ...) è stato definito Protocollo d'Iintesa con ATS e la Capo Sala dell'U.O. o, in sua assenza, l'infermiera di turno è responsabile dell'attivazione del collegamento fra Lei e i Suoi famigliarii ed il Personale che La prenderà in carico, e la verifica che siano state fornite le indicazioni appropriate per una dimissione protetta.
 

Reclami

Il cittadino ha diritto:

  • a identificare l’operatore a cui si rivolge e la sua qualifica mediante il tesserino di riconoscimento o presentazione telefonica
  • ad essere informato sull’iter per l’inoltro di reclami, di richieste o suggerimenti presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico (U.R.P.)
  • di avvalersi dell’Ufficio di Pubblica Tutela (U.P.T.). Orario di ricevimento: il Mercoledì dalle ore 10.00 alle ore 12.00 Recapito telefonico: 0307102306
  • a potersi rivolgere ad Associazioni di tutela dei diritti del malato; la nostra Azienda ha riservato uno spazio presso il P.O. di Chiari all'Associazione CITTADINANZATTIVA (Rete Tribunale per i diritti del Malato). Orario di ricevimento: il Giovedì dalle ore 15.00 alle ore 17.00. Recapito telefonico: 0307240649

Il cittadino ha la facoltà:

  • di esprimere soddisfazione e/o disagio per il trattamento ricevuto
  • di segnalare suggerimenti migliorativi e/o reclami
  • di sottoscrivere i reclami inoltrati

Data ultima modifica a questa pagina: 22/06/2018 - Funzione aziendale responsabile della pubblicazione: Ufficio relazioni con il pubblico